Torna il trasporto dei rospi  Montorfano cerca volontari
I rospi vengono trasportati da un lato all’altro della strada

Torna il trasporto dei rospi

Montorfano cerca volontari

Gli animali vanno verso il lago per il periodo della riproduzione

L’associazione L’Ontano evita che siano schiacciati attraversando la strada

Un taxi ecologico e salvavita. Come da tradizione pluriennale, l’associazione ambientalista montorfanese “L’Ontano” è al lavoro per organizzare e programmare la campagna 2019 di salvataggio rospi e cerca volontari pronti a dare una mano.

Il sodalizio presenterà dettagli e progetto in una riunione programmata per il prossimo 30 gennaio, alle 21, nella sede di via Al Dosso. Come sempre l’associazione coi suoi volontari è in prima linea per questa importante iniziativa.

Da dieci anni il sodalizio lancia questa campagna e chiede la collaborazione di tutti. I rospi, nella stagione primaverile, scendono dal Monte Orfano e vanno verso il lago e i suoi canneti per la riproduzione stagionale.

Una migrazione naturale che viene tagliata da via Como, inserita nella strada provinciale 28, la Luisago-Senna-Lipomo, che collega Lipomo a Montorfano. I rospi rischiano quindi di finire schiacciati dalle migliaia di automobili che passano in quella zona. Mediamente il sodalizio riesce a salvare oltre mille esemplari ogni anno. Il progetto era partito nel 2009 col salvataggio di 124 esemplari per arrivare nel 2015 a quasi 1.500 e per assestarsi infine a 1.335 nel 2018.

I numeri sono sempre e comunque rimasti consistenti. Il salvataggio è necessario.

Un lavoro certosino e impegnativo tutte le sere, dalle 18.30 alle 22.30 circa, distribuito su due turni di due ore ciascuno. .


© RIPRODUZIONE RISERVATA