“Ul Cornu” suona a mezzogiorno
La storica sirena è stata sistemata

Tornerà a suonare ogni giorno, alle 12 in punto grazie alla generosità di un cittadino finese

“Ul Cornu” suona a mezzogiorno La storica sirena è stata sistemata
I Volontari del Lario posizionano la sirena

Fino Mornasco

La storica sirena di Fino Mornasco, conosciuta in passato anche come “Ul Cornu”, tornerà a suonare ogni giorno, alle 12 in punto grazie alla generosità di un cittadino finese. Il cimelio, che per decenni è stato tra i simboli del paese, è stato infatti restaurato gratuitamente dall’Elettromeccanica Gorla Paolo di Luisago e ricollocato sopra l’anagrafe dai Volontari del Lario di Fino Mornasco. Ora, come detto, ogni giorno il suo suono riecheggerà in paese e nei Comuni limitrofi, dopo il silenzio dell’ultimo periodo.

La sirena è legata a tantissimi ricordi di almeno tre generazioni di maestranze: capi telaio, tessitrici, orditrici che lavoravano presso la Tessitura Dolara ed in seguito presso la Fisac che lì avevano sede. La sirena suonava infatti all’inizio dei due turni giornalieri e chiamava non solo gli operai di Fino, ma anche quelli di tutti i paesi limitrofi grazie alla potenza del suo suono.

«Un cimelio che fa parte del nostro paese, aveva bisogno di restauro e manutenzione, pertanto ringraziamo Paolo Gorla, cittadino finese che ha l’azienda a Luisago e che gratuitamente si è prestato per questo intervento – sottolinea Roberto Fornasiero, assessore ai lavori pubblici di Fino Mornasco - la sirena è tornata funzionante ed è stata ricollocata in posizione dai Volontari del Lario, ringraziamo quindi anche loro. Anche questa piccola parte di Fino è dunque tornata attiva: si tratta di un simbolo e ricordo di tantissimi finesi che hanno lavorato nel settore»

© RIPRODUZIONE RISERVATA