Va dritto al tornante in bici    Ciclista ferito a Dizzasco
I carabinieri impegnati sui rilievi dell’incidente

Va dritto al tornante in bici

Ciclista ferito a Dizzasco

l casco è andato in frantumi. Portato via in elicottero il giovane che però è sempre rimasto cosciente

Minuti di grande apprensione domenica alle 11 lungo la provinciale 13, all’altezza del tornante che immette a Muronico di Dizzasco, scendendo da Castiglione direzione Argegno. Un ciclista di 20 anni, residente a San Fermo della Battaglia, per cause in corso di accertamento, ha perso il controllo della bici e, invece, di affrontare il tornante, è finito dritto contro la parete rocciosa sul lato direzione Castiglione ovvero in diretto opposta rispetto a quella di marcia. L’urto è stato violento al punto che il caschetto protettivo è andato letteralmente in frantumi, senza il quale le conseguenze sarebbero state ben più serie.

Il giovane - che nell’uscita domenicale in bici era in compagnia di un familiare - è caduto rovinosamente a terra. Inizialmente le sue condizioni sono apparse gravi tanto che il volo si è alzato l’elisoccorso, che ha verricellato il medico sul luogo dell’incidente. Elisoccorso poi atterrato nella “piana” di Sant’Anna ad Argegno. Sul posto anche un’ambulanza della Croce Rossa di Cernobbio. Il giovane è sempre rimasto cosciente, anche se lamentava dolori ad un braccio oltre a quelli causati dall’impatto contro la parete rocciosa. S


© RIPRODUZIONE RISERVATA