Vandali in palestra, tutto archiviato  Ma arrivano i soldi per la facciata
Le lastre della palestra danneggiate nel giugno del 2019

Vandali in palestra, tutto archiviato

Ma arrivano i soldi per la facciata

Il tribunale dei minori blocca l’inchiesta sui guai fatti da alcuni ragazzi nel 2019a Montano Lucino. Ora l’edificio verrà sistemato grazie ai fondi della Regione

C’è delusione ed amarezza per l’archiviazione disposta dal Tribunale dei Minori della denuncia che il Comune aveva fatto per i danni fatti alla palestra di via Mascherpa nel giugno 2019.

In una serata domenicale un gruppo di ragazzi, aveva danneggiato i pannelli di rivestimento dell’edificio. «A nome di tutti mi permetto di ringraziare quei genitori che, pur sapendo, nulla hanno fatto per fare emergere le responsabilità dei propri figli, perché mi rifiuto di credere che nessuno di loro sapesse» commenta il sindaco Alberto Introzzi.

E aggiunge: «Come ringrazio coloro che, probabilmente, qualcosa hanno visto e nulla hanno detto. Sintomatico dell’indirizzo che sta prendendo la nostra società».

Quando i pannelli di rivestimento vennero vandalizzati, il sindaco aveva aspettato a sporgere denuncia sperando in un “mea culpa” dei ragazzi, una speranza disattesa. «Ritenevo doveroso concedere la possibilità di risarcire il danno senza incorrere in un procedimento penale – ha ricordato il primo cittadino – e avevo invitato pubblicamente chi aveva partecipato al danneggiamento a fissare un incontro con me per trovare un accordo bonario».

Ovviamente nessuno si fece vivo e così il sindaco lasciò la porta aperta per i genitori o per i cittadini che avevano visto qualcosa. Nessuno si fece avanti.

Le telecamere nell’area qualcosa avevano ripreso, ma in quel periodo quella deputata a registrare quanto accadeva proprio nella zona non ha funzionato a dovere. Risultato: nessuno responsabile è stato identificato e così i danni restano a carico dell’intera comunità.

«Il Comune così è restato con il cerino in mano. Comunque– aggiunge il sindaco - nei prossimi giorni prenderanno il via i lavori di sostituzione delle lastre di facciata: tutte, non solo quelle vandalizzate il cui costo si aggirava attorno ai 10 mila euro».

«L’intervento complessivo prevede la posa di un materiale più resistente - spiega Introzzi -. Contemporaneamente si procederà alla posa di un “cappotto termico” sulla facciata Sud. Inoltre, per un paese sempre più “green”, è in previsione anche la sostituzione dei serramenti della palestra».

Un paese sempre più green attraverso i lavori di efficientamento energetico che si faranno così all'edificio di via Macherpa grazie al contributo regionale per le opere pubbliche.

Paola Mascolo


© RIPRODUZIONE RISERVATA