Via Badone chiusa al traffico    Rallentamenti ma non troppo

Via Badone chiusa al traffico

Rallentamenti ma non troppo

La viabilità di Camerlata messa alla prova nel primo giorno lavorativo. Le deviazioni sembrano funzionare, anche se qualche rallentamento è inevitabile

Sono iniziati lunedì mattina i lavori a Camerlata in via Badone, la strada che collega la Varesina con via Paoli chiusa alle auto da sabato mattina a causa dei lavori per il montaggio del ponte pedonale della nuova area ex Trevitex.

Il sistema di deviazioni messo in atto dal Comune (vedi sotto) pare funzionare: ovviamente qualche rallentamento e qualche problema si è registrato, ma per il momento senza conseguenze pesanti.

Il punto più a rischio caos è il tratto di Varesina in uscita dalla città e la deviazione in via Giussano, dove lunedì mattina c’è stato anche un incidente stradale a complicare la situazione.

Vale la pena di ricordare i percorsi pensati per ovviare alla chiusura della strada che collega la Varesina a via Pasquale Paoli.

Strade alternative alla chiusura di via Badone, il grafico

Strade alternative alla chiusura di via Badone, il grafico

Per entrare in convalle, innanzitutto. Chi arriva da Villa Guardia, Montano Lucino e San Fermo dovrà svoltare obbligatoriamente in via Giussani: la Varesina a scendere, infatti, sarà chiusa al traffico ad eccezione che per residenti, mezzi pubblici e mezzi di soccorso. Alla fine di via Paoli poi le auto si potranno immettere in via Pasquale Paoli direzione Como.

Chi arriva da Grandate deve obbligatoriamente percorrere voltare a destra in via Ortigara, immettersi in via Scalabrini all’altezza del rondò dell’inceneritore, quindi prendere via del Lavoro e la tangenziale di Como verso il viadotto dei Lavatoi e l’Oltrecolle, da dove imboccare la Madruzza. Chi arriva da Cantù, invece, prenda nota: la Canturina, tra via Turati e Camerlata, diventa a senso unico in direzione Cantù. Quindi svolta obbligatoria a destra in via Turati, tranne che per i residenti.

Per uscire dalla città. In direzione Cantù, Casnate o Grandate si può percorrere la Napoleona, via Turati, via Donatori di Sangue, via Muggiò oppure Napoleona, via Turati, rotatoria Canturina e da qui la viabilità accessoria della tangenziale. In alternativa si può percorrere la Napoleona in piazza Camerlata girare intorno alla fontana e svoltare in via Canturina. In direzione San Fermo, Montano Lucino, ingresso A9 bisogna invece seguire l’itinerario di sempre e, quindi, salire lungo la Varesina dove sono stati modificati i tempi semaforici per rendere il traffico più snello. Fine lavori sabato prossimo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA