Albiolo, furto alla non vedente  Da Como donati mille euro
La pagina de “La Provincia” del 27 ottobre

Albiolo, furto alla non vedente

Da Como donati mille euro

Il grazie di Ada Orsatti. Le era sparito l’incasso di un evento benefico «Ladri senza cuore. Con questi soldi il parco giochi per i bimbi fragili si farà»

Una famiglia di Como ha donato mille euro per il parco giochi inclusivo di Castano Primo (Milano) dopo il furto dell’incasso del concerto benefico destinato alla medesima iniziata subito da Ada Orsatti, non vedente di Albiolo e presidente di Aila (Associazione italiana lotta abusi).

I benefattori del capoluogo, che preferiscono mantenere l’anominato, hanno così raccolto l’appello lanciato dalla stessa Ada Orsatti attraverso Facebook e su “La Provincia”.

Il 25 ottobre scorso i ladri hanno infatti visitato l’abitazione della Orsatti mettendola a soqquadro, come testimoniato in modo inequivocabile dalle foto. Sono spariti preziosi e ricordi di famiglia, ma quello che stava più a cuore al presidente Aila era il contante rubato, pari a 1.060 euro , raccolto nel corso di una iniziativa benefica per resalizzare il parco giochi inclusivo a Castano Primo.

«Mi ha telefonato questa famiglia di Como – racconta Ada Orsatti – per annunciare che avrebbe fatto una donazione tramite bonifico bancario a Aila per alleviare un po’ il dolore di quanto successo. Hanno detto che lo facevano con il cuore in mano per i bambini più fragili e deboli per donargli nuovamente un sorriso. Voglio ringraziare questa famiglia per la generosa donazione che si ha permesso di recuperare quanto rubato. I 60 euro mancanti li metto io». Per il parco inclusivo di Castano il Comune aveva vinto un bando regionale con un contributo di 25 mila euro e per questo progetto era stata organizzata una serata benefica organizzata dall’associazione “Every Night” di Antonio Coppola, Aila per contribuire alla realizzazione del parco giochi inclusivo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA