Ammanchi dalla cassa del locale        Turate, indagata per furto di 35mila euro
Indagine dei carabinieri di Turate

Ammanchi dalla cassa del locale

Turate, indagata per furto di 35mila euro

Ex dipendente di un ristorante accusata di aver rubato per due anni. I carabinieri hanno posizionato telecamere per filmare i suoi movimenti

Goccia dopo goccia, dal 14 giugno 2019 al 22 giugno 2021, quindi in due anni di impiego, avrebbe sottratto alle casse del ristorante per cui lavorava una cifra superiore ai 35 mila euro. Una quantificazione, messa nero su bianco dalla procura di Como alla chiusura delle indagini, che per l’esattezza è di 35.051 euro.

Una ex dipendente del ristorante “Ranch” di Turate, posto all’interno del Centro Commerciale D’Ambros – attività che è parte lesa in questa vicenda di cronaca – è finita con l’essere iscritta sul registro degli indagati del pubblico ministero Antonia Pavan con l’ipotesi di reato di furto.

Indagine che in questi mesi è stata seguita passo per passo dai carabinieri della stazione di Turate, arrivati ad installare anche le telecamere per verificare quello che avveniva dietro alla cassa del ristorante.

Nei guai è finita una trentaquattrenne di Caronno Pertusella, che ora avrà modo di difendersi di fronte al pm raccontando la propria versione dell’accaduto. Solo in seguito verrà presa una decisione in merito ad una eventuale richiesta di rinvio a giudizio da presentare al giudice.

L’articolo completo su La Provincia in edicola oggi, 15 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA