Como, turbative d’asta e bancarotta Arrestati due commercialisti

Como, turbative d’asta e bancarotta
Arrestati due commercialisti

Bruno De Benedetto in cella per aver truccato le gare per il ristorante di Villa Olmo e per il crac di Pane e Tulipani, per il quale è coinvolto anche Paolo Lanzara

Ci sono anche due nomi molto noti in città nell’elenco delle 34 persone che, questa mattina all’alba, sono state arrestate dai finanzieri del comando provinciale di Como, del nucleo di polizia economico-finanziaria, delle compagnie della Guardia di finanza di Como e di Olgiate Comasco, e della polizia (squadra mobile di Milano).

Si tratta dei commercialisti Bruno De Benedetto e Paolo Lanzara.

De Benedetto è accusato di turbativa d’asta, per la gara indetta dal Comune di Como per la gestione del ristorante di Villa Olmo (ma è sotto accusa pure per la vicenda del Lido di Villa Olmo e della gara per il lido Open di Villa Geno) e per la bancarotta del ristorante del centro Pane & Tulipani. Per quest’ultimo fallimento è finito ai domiciliari anche il commercialista Paolo Lanzara, uno dei membri del collegio sindacale di Acsm-Agam.

Secondo quanto emerso nell’inchiesta della Guardia di finanza, coordinata dal pubblico ministero Pasquale Addesso, i ricavi della Pane & Tulipani sarebbe stati indebitamente distratti su altre società causando un buco di oltre mezzo milione di euro.

Per questo fallimento è stato arrestato anche un imprenditore di Nesso


© RIPRODUZIONE RISERVATA