Coronavirus, il primo morto di Erba
È un uomo di 81 anni mancato al Valduce

Il sindaco Airoldi: «Restiamo in casa: immaginate come possano sentirsi le persone che hanno perso un parente vedendo concittadini che passeggiano o fanno running».

Coronavirus, il primo morto di Erba È un uomo di 81 anni mancato al Valduce
Le ambulanze in attesa all’ingresso dell’ospedale Valduce di Como
(Foto di Stefano Bartesaghi)

È un uomo di 81 anni, pensionato, la prima vittima del coronavirus a Erba. La seconda città più colpita dal Covid-19 in provincia di Como (ben 21 erbesi risultano positivi e 23 devono osservare il periodo di quarantena) ha vissuto giovedì 19 marzo 2020 una giornata di lutto con la scomparsa dell’uomo all’ospedale Valduce di Como, dove era ricoverato da tempo.

«Piangiamo la prima vittima di questa emergenza senza precedenti - ha detto il sindaco Veronica Airoldi - e in questo momento il pensiero non può che andare ai suoi familiari e alle persone care che non potranno salutarlo con un funerale. Siamo vicini a loro e ai parenti di tutti gli erbesi che risultano affetti dal Covid-19. A fronte di tanto dolore, vale ancora di più l’invito a restare in casa: immaginate come possano sentirsi le persone che hanno perso un parente vedendo concittadini che passeggiano o fanno running».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}