Erba, «Tasse non pagate»  Comune e albergo finiscono in tribunale
Guai per l’hotel Leonardo da Vinci: causa con il Comune

Erba, «Tasse non pagate»

Comune e albergo finiscono in tribunale

Fermo delle auto per un debito di centomila euro

L’amministrazione comunale e l’hotel Leonardo da Vinci finiscono in tribunale. Dopo anni di discussioni e trattative per tasse e imposte non pagate nei termini dovuti, Palazzo Majnoni ha avviato il procedimento di fermo amministrativo sulle automobili intestate alla struttura alberghiera. Immediato il ricorso giudiziario da parte dei titolari dell’hotel che chiedono la revoca o in subordine la sospensione del fermo: la questione verrà dibattuta alla fine della prossima settimana davanti al giudice di pace di Como.

Il fermo amministrativo è stato richiesto nell’ambito del procedimento di riscossione coattiva dei crediti che il Comune vanta nei confronti dell’hotel erbese, l’unica grossa struttura alberghiera rimasta in città insieme al Castello di Casiglio.

L’entità precisa della somme da riscuotere non è stata resa nota. Fino a qualche tempo fa si parlava di circa 400mila euro, costituiti principalmente da cartelle Imu che risalgono anche a diversi anni fa; è possibile che nel frattempo alcune cartelle siano state saldate, certo il debito non è mai sceso sotto i 100mila euro (come testimonia l’ultimo accertamento dei residui effettuato dagli uffici finanziari pochi mesi fa).

© RIPRODUZIONE RISERVATA