Farmaci introvabili a Como  Anziani in crisi, li salva la Svizzera
Molti comaschi si rivolgono alle farmacie svizzere per i medicinali introvabili a Como

Farmaci introvabili a Como

Anziani in crisi, li salva la Svizzera

Medicinali anti ipertensione e per l’intestino. Boom di comaschi a Chiasso ma si spende più del triplo

Mancano alcuni farmaci a Como, non resta che andare in Svizzera per acquistarli. Ma a caro prezzo.

Negli ultimi mesi alcuni medicinali in mezza Italia non si trovano più, due esempi piuttosto comuni riguardano il Valsartan, un principio attivo contro l’ipertensione, oppure il Questran, un farmaco spesso indispensabile per chi soffre di gravi patologie all’intestino.

Chiesti lumi alla farmacia Orsenigo di via Adamo del Pero, alla San Martino di via Zezio e alla farmacia Santa Teresa di viale Rosselli la risposta è sempre la stessa: le pillole non si trovano o si trovano con il contagocce. Questo succede perché dei lotti di medicinali contenente il Valsartan erano stati ritirati dal mercato in tutta l’Unione Europea a luglio e poi di nuovo a novembre per la presenza di un’impurità potenzialmente cancerogena. Resta, in maniera contingentata, una sola specialità di farmaco ancora in produzione che però è molto difficile da rimediare per ragioni di quantità.

Eppure i pazienti, spesso cronici e anziani, hanno ancora la stessa terapia, cambiarla può creare scompensi, è una fatica, i loro medici non hanno prescritto farmaci diversi e così non passa giorno che nella nostra provincia qualcuno non chieda al bancone di una farmacia del Valsartan. E solo chi non ha problemi economici può decidere di andare oltre frontiera.


© RIPRODUZIONE RISERVATA