Lenno, messa del vescovo  nella sua Masnate
L’ingresso in chiesa di Masnate di monsignor Oscar Cantoni, accolto dai tanti fedeli (Foto by Selva)

Lenno, messa del vescovo

nella sua Masnate

L’incontro nella frazione dove è nato. «Quanto affetto, per me è come tornare in famiglia»

A Masnate, frazione di Lenno, un paese nel paese (eccezion fatta per la Posta, frazione storicamente autonoma), tutto o quasi riporta al tempo che fu, dalla via don Cadenazzi all’Angolino dell’Agnese.

A Masnate il 1° settembre 1950 è nato monsignor Oscar Cantoni, vescovo di Como, che qui tutti chiamano “don Oscar”.

Ieri “il don Oscar” è tornato nella “sua” Masnate per presiedere la Messa del giovedì nella chiesetta della Santissima Trinità e con simpatica appendice alla Cooperativa - cuore pulsante della frazione - per un brindisi beneaugurale.

Don Oscar Cantoni è arrivato a Masnate accompagnato da don Stefano Cadenazzi, sacerdote lennese e prima della messa, lontano dai riflettori, ha salutato Emilio Pini, suo padrino di battesimo e la famiglia di don Stefano.

«Noto tanto affetto come si addice a una famiglia. È un momento bello questo per ringraziare il Signore, ma anche per crescere in unità tra di noi attraverso la sua Parola - l’incipit dell’omelia di monsignor Cantoni - Io considero l’Episcopato come una forma di servizio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA