Marijuana sul terrazzo:   nei guai padre e figlia

Marijuana sul terrazzo:

nei guai padre e figlia

Torno: nell’abitazione anche un bilancino e denaro. Entrambi denunciati

La polizia ha denunciato martedì pomeriggio padre e figlia – 50 anni lui, 17 lei – entrambi residenti a Torno, per il possesso di un discreto quantitativo di sostanza stupefacente, che si sospetta destinata allo spaccio. La scoperta si deve agli agenti della squadra volante, che sono arrivati a Torno sulla scorta di una segnalazione che si è rivelata fondata.

Già dall’esterno, e quindi prima ancora di eseguire la perquisizione domiciliare, i poliziotti si sono accorti che sul terrazzo della casa che era stata loro indicata tre piante di marijuana facevano bella mostra di sé, circostanza che li induceva ad approfondire.

In casa c’erano padre e figlia, che si sono subito mostrati abbastanza nervosi. Nell’appartamento c’erano in effetti, oltre alle tre piante piantumate nei casi sul terrazzo, circa 150 grammi di sostanza stupefacente di tipo hascisc e marijuana suddivisi all’interno di diversi involucri e contenitori. Non mancava neppure il classico bilancino di precisione, utile al confezionamento delle dosi, e banconote di piccolo taglio, per un totale di circa 1500 euro, denaro che si presume essere provento della attività di spaccio. In uno zaino, gli agenti hanno rinvenuto altri 12 grammi di “fumo” che la ragazza ha ammesso essere di sua proprietà.

Padre e figlia sono stati denunciati, così come un terzo soggetto, 30 anni, lui pure residente in paese, il cui nome è emerso nei successivi accertamenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA