Porlezza, i genitori “indignati speciali”  Va in tv il caso dei bus tagliati
Un momento della riprese de “L’indignato speciale” a Porlezza

Porlezza, i genitori “indignati speciali”

Va in tv il caso dei bus tagliati

Una troupe de «L’Indignato speciale», la trasmissione di Canale 5, ha girato ieri mattina un servizio a Porlezza sul malcontento che serpeggia dopo la soppressione della corsa di mezzi pubblici Porlezza-Lugano-Como

Chiamata dai genitori, una troupe de «L’Indignato speciale», la trasmissione di Canale 5 condotta da Andrea Pamparana, ha girato ieri mattina un servizio a Porlezza sul malcontento che serpeggia dopo la soppressione della corsa di mezzi pubblici Porlezza-Lugano-Como, utilizzata dagli studenti del territorio per raggiungere il capoluogo in meno tempo e con meno disagi.

Presenti anche gli amministratori dei Comuni interessati, la troupe ha raccolto diversi commenti eloquenti.

«I genitori non sono affatto rassegnati» riferisce il vicesindaco di Porlezza, Sabrina Risi. E prosegue: « Hanno ribadito agli operatori dell’Indignato speciale tutto il loro rammarico per la decisione avversa di Asf nonostante la disponibilità delle famiglie a contribuire economicamente per mantenere il servizio. Usufruendo della corsa Porlezza - Menaggio - Como, i tempi di percorrenza e i disagi si moltiplicano e non è facile trovare rimedi, anche se le amministrazioni locali li stanno cercando».

LEGGETE l’ampio servizio su LA PROVINCIA di GIOVEDÌ 1 ottobre 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA