Pronto soccorso  Team di cardiologi  per ridurre le attese
L’ospedale ambisce a diventare un punto di riferimento per l’urgenza

Pronto soccorso

Team di cardiologi

per ridurre le attese

La direzione sanitaria annuncia l’attivazione di una unità specifica per chi accusa dolori al torace. L’obiettivo? «Potenziare l’emergenza-urgenza»

Un nuovo team di cardiologi per potenziare il pronto soccorso del Sant’Anna.

Il mandato principale della nuova governance dell’Asst Lariana è trasformare l’ospedale di Como in un centro per l’emergenza urgenza, per la cura immediata dei pazienti acuti e cronici. Seguendo questa linea ecco il primo progetto voluto dal nuovo direttore sanitario Matteo Soccio: «Per gli infarti, le rotture vascolari, aortiche, insomma per tutte le patologie che fanno riferimento al torace per le quali bisogna agire rapidamente - spiega Soccio - vogliamo strutturare all’interno della medicina d’urgenza del pronto soccorso tre-quattro letti ai quali lavoreranno dalle 8 alle 15.30 due cardiologi interventisti dedicati a trattare questi pazienti, sia cronici che acuti. L’accesso avverrà tramite pronto soccorso e su richiesta dei medici, degli altri ospedali, delle cliniche e degli ambulatori». La “chest pain and critical care invasive unit” è affidata alla responsabilità del dottor Mario Galli.

La pronta disponibilità viene garantita sette giorni su sette di giorno e di notte. Il team vuole avere una stretta collaborazione soprattutto con la cardiologia, ma anche con i reparti interni e gli altri ospedali lariani. Il lavoro comprende la parte interventistica cardiovascolare, la diagnosi, la cura e la consulenza nella terapia intensiva cardiologica, nella rianimazione e nel pronto soccorso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA