Pusiano, nastro teso sulla carreggiata  Como-Lecco, scherzi pericolosi

Pusiano, nastro teso sulla carreggiata

Como-Lecco, scherzi pericolosi

Simile a quelli in uso nei cantieri, era a 80 centimetri da terra

Un nastro da cantiere tirato in piena Como – Lecco, all’altezza del parco di fianco alle scuole, un ostacolo pericolosissimo in particolare per biciclette e motociclette.

Si è trovato davanti uno spettacolo inatteso Massimo Galbusera domenica sera, l’uomo si è logicamente premurato di rimuovere la fettuccia salvo poi chiedere attraverso Facebook se qualcuno avesse visto nulla. Il mistero per ora rimane e parrebbe che anche le forze dell’ordine siano all’oscuro dell’accaduto.

«Domenica sera, attorno alle 22, qualcuno voleva divertirsi in modo direi alquanto stupido: all’altezza dell’ingresso del parco, sulla provinciale, a circa 80 centimetri da terra c’era “tirato” un nastro rosso e bianco da cantiere che attraversava la strada – spiega Galbusera - Mi chiedo: se al posto di un’auto fosse passata una moto cosa poteva succedere? C’era il rischio di creare danni volontariamente a delle persone, spero non ricapiti più».

Il vicesindaco Piermario Roda è stato avvertito ed è intervenuto per la rimozione completa della fettuccia: «L’hanno tirato come se ci fosse un incidente, posso pensare sia la cavolata di un ragazzino, spero non c’entri un adulto. In ogni caso l’abbiamo immediatamente rimosso».

© RIPRODUZIONE RISERVATA