Riaperta la Regina  11 giorni dopo la frana
Rimosso il semaforo ad Argegno

Riaperta la Regina

11 giorni dopo la frana

Argegno: lo smottamento aveva interessato il versante delle Camogge

Dalle 16.30 di oggi - undici giorni dopo la pioggia di terriccio e detriti caduta dal versante delle Camogge e in buona parte arginata dalle barriere paramassi - la statale Regina è tornata percorribile in entrambi i sensi di marcia. Si chiude così l’ennesima emergenza legata a questo tratto di statale che corre con il lago da una parte e con la fitta boscaglia delle Camogge dall’altra.

La Cidieffe Costruzioni di Colico (l’impresa al lavoro per conto di Anas, ente proprietario della Regina) ieri ha provveduto a rimuovere i new jersey che delimitavano l’area di cantiere ed a ripulire la sede stradale dal materiale residuo in parte presente e in parte caduto con le piogge torrenziali del fine settimana.

Alle 16.30 è stato poi rimosso il semaforo intelligente, lasciato in via precauzionale nel fine settimana proprio a causa delle avverse condizioni meteo (con tanto di “allerta rossa” per il maltempo in essere). «La corsia in direzione Como è stata riaperta. La statale è dunque interamente riaperta al traffico», così alle 16.30 il sindaco Anna Dotti. E proprio il maltempo della notte tra venerdì e sabato aveva portato in dote cinque ore di chiusura totale al traffico sempre alle Camogge, ma in corrispondenza della cascata, che già nel 2000 aveva creato parecchi problemi alla viabilità (negli anni vi sono stati poi diversi allarmi legati sempre alla cascata ingrossata dalla pioggia).


© RIPRODUZIONE RISERVATA