Variante, allarme sanità. «In pochi negli ospedali»
L’ingresso dell’ospedale di Menaggio

Variante, allarme sanità. «In pochi negli ospedali»

Il blocco della Regina e i soccorsi da organizzare. Spaggiari fiducioso. Il sindacalista: «Menaggio e Gravedona in affanno»

L’ospedale di Gravedona ha dato la propria disponibilità ad accogliere anche i pazienti di Centro Lario e Porlezzese che necessitano, in particolare, di piccoli interventi chirurgici, nei quattro mesi in cui la Regina rimarrà chiusa al transito a Colonno per consentire i primi lavori della variante della Tremezzina.

L’ospedale di Menaggio è privo di anestesisti e dunque impossibilitato ad usare le sale operatorie e nei giorni scorsi la proprietà del Moriggia Pelascini ha incontrato i vertici di Asst Lariana: le parti hanno sancito un accordo basato su una sinergia per il consolidamento dell’offerta sanitaria, con l’obiettivo di minimizzare i disagi per l’utenza.

L’articolo completo sull’edizione di lunedì 22 novembre de La Provincia


© RIPRODUZIONE RISERVATA