Variante  Tremezzina, il blocco di Colonno  Regina chiusa alle 9,30 del 29 novembre
Il lavori in corso sulla Regina a Colonno (Foto by Selva)

Variante Tremezzina, il blocco di Colonno

Regina chiusa alle 9,30 del 29 novembre

L’ordinanza dell’Anas prevede la riapertura alle 17 del 29 marzo 2022

Variante della Tremezzina, si parte. L’Anas ha pubblicato l’ordinanza di chiusura della statale Regina a partire dal 29 novembre. Il blocco delle auto sulla statale per il cantiere di Colonno è previsto alle 9,30 di lunedì 29 novembre.

Un inizio “soft” per permettere a residenti e imprenditori - ma anche a Navigazione e Asf - di testare il sistema di trasporto alternativo predisposto fino al 29 marzo 2022: secondo l’Anas alle 17 di quel giorno - al termine di quattro mesi di blocco del traffico sulla statale - la viabilità della Regina tornerà normale.

(M. Pal.)

Ecco l’ordinanza dell’Anas

ORDINANZA N. 626/2021/MI

IL RESPONSABILE STRUTTURA TERRITORIALE ANAS

PREMESSO

Che la Struttura Territoriale Lombardia ha programmato di anticipare, nell’ambito dei lavori di costruzione della variante alla Tremezzina, la realizzazione delle opere relative allo svincolo Sud di Colonno, lungo la S.S.n. 340 Regina, in corrispondenza dell’abitato di Colonno tra il km 19+300 e il km 19+900.

VISTO

Gli art. 5 e 6 del Nuovo Codice della Strada D.Lgs. 30.04.92 n. 285 e s.m.i.; Il Regolamento per l’esecuzione del citato T. U. D.P.R. 16.12.1995 n° 495 e s.m.i.; il D.M. del 10 luglio 2002 contenente il “Disciplinare tecnico relativo agli schemi segnaletici, differenziati per categoria di strada, da adottare per il segnalamento temporaneo”; il Decreto Interministeriale 04/03/2013 recante i “Criteri generali di sicurezza relativi alle procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare”; i numerosi incontri che si sono tenuti con la Prefettura di Como, la Regione Lombardia, la Provincia di Como, i comuni territorialmente interessati, le Forze dell’Ordine, i Vigili del Fuoco, l’AREU e AAT118 Como relativamente alla chiusura al transito della S.S. 340 “Regina” in Comune di Colonno per 120 giorni; - La procura del 16/09/2020, repertorio n. 84724 considerato la necessità di procedere all’emissione della presente ordinanza per consentire l’avvio dei lavori descritti in Premessa; sentito il parere favorevole Capo Centro

ORDINA

* chiusura al traffico su SS 340 REGINA dal km 19+300 al km 19+900 su tutte le corsie a partire dalle ore 09:30 del 29/11/2021 fino alle ore 17:00 del 29/03/2022; interesserà tutti gli utenti.

È consentito il transito lungo la SS 340 sino al km 19+300 per chi proviene da Como e sino al km 19+900 per chi proviene da Menaggio.

Per quanto riguarda i percorsi alternativi sull’asse Tremezzina Como sono stati così individuati: • Passaggio attraverso la SS 340 da Menaggio fino a Porlezza, per poi proseguire sulla SP 13 fino a Centro Valle Intelvi e la SP 14 fino ad Argegno. Sulla SP 14, nel tratto San Fedele Intelvi – Porlezza, vige il divieto di transito agli autocarri con lunghezza superiore ai 12 metri e peso superiore a 24 tonnellate, oltre che ai veicoli sopra i 3,80 metri di altezza.

Attraverso la Svizzera, percorrendo la SS 340 da Menaggio fino a Porlezza, per poi proseguire in territorio elvetico lungo la E35 fino a Lugano.

Attraverso la SS 36, passando per Lecco. In questo caso è possibile percorrere la SS 340 in direzione nord fino all’intersezione con la SS 36 nel Comune di Colico o, in alternativa, imbarcare le vetture da Cadenabbia o Menaggio per transitare sull’altra sponda del lago fino a Varenna, per poi proseguire sulla SP 72 o sulla SS 36.

Per il traffico locale e pendolare, in alternativa al percorso sopra indicato, è possibile usufruire dei servizi di trasporto pubblico locale, quali autolinee e navigazione laghi; sarà inoltre attivo un sistema navetta (via lago) tra gli imbarcaderi di Sala Comacina e Argegno.

Tutta la segnaletica dovrà essere conforme a quanto previsto dal Codice della Strada e dal Decreto Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 22 luglio 2002, e dovrà essere apposta e mantenuta costantemente in efficienza dall’Impresa SIS S.C.P.A. appaltatrice dei lavori inerenti la “variante alla Tremezzina”, che resta unica responsabile, sia in sede civile che penale per danni arrecati a terzi e cose in dipendenza di difetto o inefficienza della segnaletica sollevando l’ANAS S.p.A. ed il personale da essa dipendente da qualsiasi pretesa e molestia anche giudiziaria.

La suddetta ditta ha inoltre comunicato che, per eventuali informazioni, si può contattare il Geom. Marco Gencarelli Direttore Tecnico di Cantiere dell’Impresa appaltatrice.

La presente Ordinanza sarà resa nota al pubblico con l’installazione della prescritta segnaletica, con modalità e responsabilità di cui sopra. Sono incaricati di fare osservare la presente Ordinanza i funzionari e gli agenti di cui agli art. 12 del Codice della Strada

IL RESPONSABILE STRUTTURA TERRITORIALE ANAS

NICOLA PRISCO


© RIPRODUZIONE RISERVATA