Mercoledì 15 Aprile 2009

L'ipotesi del comasco Solari:
"Quel volto è di Leonardo"

di Manuela Moretti

Il professore comasco Ernesto Solari, studioso ed esperto di Leonardo, annuncia il ritrovamento di un cartone che riprende il disegno del volto della Sant’Anna del Vinciano, nel quale è ravvisabile una grande somiglianza espressiva con il dipinto originale esposto al Museo del Louvre (nella foto). Sulla scia delle ipotesi avanzate, viene proposta un’attribuzione del cartone alla scuola di Leonardo, ipotesi che ha trovato anche il parere favorevole del professor Carlo Pedretti. Ma su cosa si basa la loro teoria? «Partiamo dal presupposto», afferma Solari, «che il disegno originale di Sant’Anna è andato perso. L’unico che si conosce e che non è al cento per cento considerato autentico è quello di Windsor, ma in realtà è molto diverso dal dipinto stesso. Questo disegno, del tutto inedito, non è stato visto da nessuno se non dal professor Carlo Perdetti a cui è stato portato l’estate scorsa: sapendo che io stavo sviluppando la ricerca su questo mi ha dato una serie d’indicazioni per portare avanti questo studio». Il cartone ritrovato sarebbe dunque, secondo entrambi gli studiosi, di scuola leonardesca. Ma Solari non si ferma qui, e avanza l’ipotesi di un’attribuzione diretta dello stesso Leonardo: «tutta una serie di studi che io ho fatto mi hanno portato a scoprire una serie di fatti che sono le sorprese che ho intenzione di mostrare, tra cui anche una firma che non si vedeva a occhio nudo, ma che grazie ad una fluorescenza è emersa. Vi sono tutta una serie di sorprese, di particolari, di indicazioni importanti che portano verso la direzione della paternità diretta». Il disegno, che si presenta abbastanza rovinato, necessita di una restaurazione che avrà luogo in un secondo momento.

v.fisogni

© riproduzione riservata

Tags