“Perle bizzarre” a Villa Carlotta  Federico Rovini da Scarlatti a Liszt
Villa Carlotta a Tremezzina

“Perle bizzarre” a Villa Carlotta

Federico Rovini da Scarlatti a Liszt

Tremezzina: secondo concerto in due giorni per il Lake Como International Music Festival

Secondo concerto in due giorni a Villa Carlotta per il Lake Como International Music Festival diretto da Floraleda Sacchi.

Dopo la Jugend Sinfonie Orchester, oggi pomeriggio, venerdì 9 agosto, alle 17.30 torna protagonista il pianoforte con le “Perle bizzarre” proposte da Federico Rovini, ospite per la prima volta della manifestazione. Rovini ha studiato con Bruno Canino e Martha del Vecchio all’Accademia Chigiana di Siena dopo essersi diplomato con il massimo dei voti. Ha studiato anche composizione con Gaetano Giani – Luporini e Luciano Damarati. Solista e camerista, è stato ospite di importanti associazioni e istituzioni musicali, in Italia e nel mondo.

Il suo repertorio spazia dal Barocco all’avanguardia contemporanea. In questa occasione ha scelto pagine peculiari di Domenico Scarlatti (la “Sonata” in re minore “Pastorale” e la “Sonata” in fa minore K 239), Franz Liszt (la trascrizione pianistica dell’“Isoldens Liebestod” di Richard Wagner e la “Ballata” in si minore) e Fryderyk Chopin (“Andante spianato e Grande polacca brillante” op.22).

Il biglietto d’ingresso, a 18 euro, include il concerto, la visita alla mostra, al museo e ai giardini di Villa Carlotta a cui l’accesso è permesso fin dalle 14. Attualmente sono allestite due mostre imperdibili e suggestive: “Splendori del Settecento sul Lago di Como. Villa Carlotta e i marchesi Clerici” e “ Telai e trame d’autore. Da Leonardo a Maria Lai”. Informazioni www.villacarlotta.it e lakecomofestival.com. 
A. Bru.


© RIPRODUZIONE RISERVATA