Assicurazioni e mancate revisioni  Erba, controlli a sorpresa
Il posto di controllo al confine con Pusiano (Foto by Stefano Bartesaghi)

Assicurazioni e mancate revisioni

Erba, controlli a sorpresa

Mercoledì la polizia locale in tre punti d’ingresso in città ha scoperto sette auto irregolari: «L’obiettivo non era quello di fare cassa ma di controllare in simultanea i veicoli in transito»

Nome in codice: “Operazione scorpione”. Il comandante della polizia locale Giovanni Marco Giglio ha scelto un titolo roboante per i controlli a sorpresa effettuati mercoledì sera sulle tre principali direttrici di accesso alla città.

Decine di automobili provenienti da Como, Lecco e Merone sono state controllate tra le 17 e le 19.30, nella fascia oraria in cui si registra il maggior numero di furti in abitazione. Gli agenti hanno individuato due mezzi senza assicurazione e cinque con revisione scaduta, inoltre hanno identificato due passeggeri sospetti di origine straniera.«L’obiettivo dell’operazione - spiega il comandante - era effettuare una serie di controlli in simultanea in corrispondenza dei principali punti di accesso alla città».

E aggiunge: «Alle 17.30 ci siamo posizionati sulla provinciale Lecco-Como al confine tra Pusiano e Cesana Brianza, per le auto provenienti da Lecco, e all’incrocio di Casiglio, per le auto provenienti da Como. Un terzo punto di controllo lo abbiamo istituto in via Milano, per le auto provenienti da Merone».

L’operazione è stata preparata accuratamente, ma è stato mantenuto il più stretto riserbo per non bruciare l’effetto sorpresa. «Abbiamo istituito tre posti di controllo in sicurezza, siamo andati avanti fino alle 19.30 passate. Nessun telelaser, l’obiettivo non era certo multare ma controllare alcuni veicoli nei punti di ingresso alla città: quello del resto è l’orario in cui si registra il maggior numero di furti in abitazione e proprio in quella fascia oraria i ladri si spostano sul territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA