«Caro don Piero, ti aspettiamo»  Il saluto al parroco in ospedale
Don Piero Antonio (al centro) è ancora in ospedale ma sta meglio

«Caro don Piero, ti aspettiamo»

Il saluto al parroco in ospedale

Albese con Cassano Il sacerdote colpito da un malore e ricoverato a Lecco

Non potrà partecipare alla festa dei Santi Pietro e Paolo. Gli auguri dei fedeli

Sono momenti di attesa per le condizioni di salute di don Piero Antonio Larmi, parroco del paese, colpito gli scorsi giorni da un improvviso malore e ricoverato all’Ospedale Manzoni di Lecco.

Gli albesini in questi giorni in cui si celebra la sentita Festa dei Santi Pietro e Paolo di certo un pensiero e magari una preghiera l’hanno dedicata al loro don, così come gli alpini con cui don Piero ha sempre avuto un ottimo rapporto facendone parte tanto da essere soprannominato “Don Sergente».

Il parroco ha avuto un malore nei giorni scorsi e le condizioni, che in un primo momento sembravano preoccupanti, si stanno rasserenando con il passare delle ore. Don Piero è in costante contatto con il paese ed è assolutamente lucido e in ottima ripresa, questo periodo di riposo gli servirà per ritemprarsi in vista dei prossimi impegni.

«Mi sono sentito con don Piero Antonio per quanto riguarda la messa di San Pietro e Paolo, domenica avrebbe dovuto celebrarla lui ma mi ha spiegato che difficilmente potrà essere in paese – spiega Cosimo Schirò che dà il suo contributo alla parrocchia per quanto riguarda la chiesetta dal caratteristico campanile storto -. Quindi della messa si occuperà don Giuseppe Pellegrino, il sacerdote in aiuto alle parrocchie di Albese con Cassano ed Albavilla, un sacerdote giovane ordinato lo scorso anno. Naturalmente aspettiamo don Piero Antonio e gli facciamo i migliori auguri per la salute».


© RIPRODUZIONE RISERVATA