Erba, assalta il postamat a colpi di pietra  Condannato ai lavori socialmente utili
Ecco come è stato trovato il postamat dell’ufficio di via Petrarca

Erba, assalta il postamat a colpi di pietra

Condannato ai lavori socialmente utili

Arrestato nella notte un uomo di 44 anni di Ponte Lambro, dovrà scontare 20 mesi

Ha agito nel cuore della notte tra venerdì e sabato.

Con una grossa pietra ha cercato di sfondare lo sportello postamat dell’ufficio postale di via Petrarca, ma il colpo non è andato a buon fine: l’uomo, classe 1973, è stato sorpreso dai carabinieri di Erba ed è stato arrestato per tentato furto aggravato. Ieri mattina il processo al Tribunale di Como e la condanna a un anno e otto mesi, da scontare con i lavori socialmente utili.

L’episodio è avvenuto intorno alle 4.30 quando i militari erbesi (che stavano pattugliando le strade della città) sono stati allertati per raggiungere al più presto gli uffici centrali delle poste in via Petrarca, tra via Dante e l’ampio parcheggio dello scalo merci.

La zona è molto centrale e frequentata nelle ore diurne, anche per la vicinanza della stazione ferroviaria, ma a quell’ora della notte la strada era pressoché deserta.

Arrivati sul posto i militari hanno sorpreso un uomo, il pontelambrese Massimo Porcaro, intento a forzare lo sportello postamat con un sasso di grosse dimensioni: i colpi inferti allo sportello sono stati molteplici e decisi, almeno a giudicare dalle condizioni del postamat, praticamente distrutto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA