Erba, ha donato casa e soldi al Comune  Grazie al lavoro dei servizi sociali
Clelia Rizzetto con il marito Edoardo Fabiani

Erba, ha donato casa e soldi al Comune

Grazie al lavoro dei servizi sociali

Il plauso del consiglio alle disposizioni di Clelia Rizzetto scritte in testamento

Il consiglio comunale di Erba ha accettato l’eredità della signora Clelia Rizzetto.

La donna, dopo essere rimasta vedova del marito Edoardo Fabiani, ha lasciato alla comunità erbese un appartamento nella frazione di Parravicino del valore di circa 80mila euro: in questo modo ha voluto ringraziare i servizi sociali del Comune per l’assistenza che le hanno prestato negli ultimi anni di vita.

Le pratiche verranno definite nei prossimi mesi, poi l’immobile entrerà nelle disponibilità di Palazzo Majnoni.

«La signora Rizzetto - ha ricordato il presidente del consiglio comunale Matteo Redaelli - è morta nel febbraio 2016. Nel 2015 fece testamento scrivendo di voler lasciare tutti i suoi beni al Comune di Erba: parliamo di una casa in via Belgioioso, nella frazione di Parravicino, e di un deposito bancario di 2.161 euro. L’accettazione dell’eredità non è automatica, ecco perché serve un’indicazione favorevole da parte del consiglio». L’accettazione è arrivata lunedì sera, a questo punto può partire l’iter per il trasferimento dei beni nel patrimonio comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA