Erba, insegne e lavagnette fuori dai bar  Gli ispettori tornano in azione
Il fotografo Oscar Manzoni era stato uno del protagonisti della protesta

Erba, insegne e lavagnette fuori dai bar

Gli ispettori tornano in azione

L’avviso ai commercianti. Il Comune prepara il bando per affidare la gestione del servizio

Occhio alle multe. Dalla prossima settimana i funzionari della San Marco Spa gireranno le strade per stanare i negozianti che espongono mezzi pubblicitari irregolari; in passato le verifiche comportarono una pioggia di multe.

Intanto il Comune si prepara ad aprire un bando di gara per rinnovare la concessione che scade alla fine di dicembre: oltre che dell’imposta sulla pubblicità, il vincitore si occuperà del canone per l’occupazione del suolo pubblico e della tassa rifiuti giornaliera.

A comunicare l’avvio delle rilevazioni con un annuncio pubblico è lo stesso ufficio tributi del Comune di Erba: «Nel corso del mese di settembre - si legge nell’avviso - il concessionario dell’imposta sulla pubblicità (San Marco Spa) effettuerà l’annuale rilevazione sul territorio per la verifica della regolarità dei mezzi pubblicitari esposti».

Il messaggio è chiaro: dalla prossima settimana, macchina fotografica alla mano, i funzionari gireranno i negozi per sanzionare eventuali irregolarità. Ai commercianti resta qualche ora di tempo per mettersi in regola ed evitare il caos scoppiato due anni fa, quando circa ottanta esercenti vennero multati per insegne irregolari, lavagnette non dichiarate piuttosto che adesivi troppo in vista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA