Erba, lascia il primario  del Fatebenefratelli
Marco Antonio Zappa, 58 anni, andrà a lavorare a Milano

Erba, lascia il primario

del Fatebenefratelli

Considerato uno dei luminari nella laparoscopia

e della cura dell’obesità, Marco Zappa cambia ospedale

Dirigerà l’unità di chirurgia generale del Sacco a Milano

Marco Antonio Zappa lascia l’ospedale Fatebenefratelli dopo aver guidato per sette anni il reparto di chirurgia. Arrivato in città nel 2011, Zappa ha incentivato l’utilizzo della tecnica laparoscopica e ha creato un centro per la cura della grande obesità. Ora il medico va a Milano per dirigere l’unità di chirurgia dell’Asst Fatebenefratelli Sacco. Risolta la “crisi” del reparto di cardiologia, che per alcuni anni è rimasto sotto organico, ora l’ospedale erbese si ritrova senza il primario di chirurgia.

Zappa arrivò a Erba nel maggio del 2011 dal Policlinico di Milano per ricoprire il ruolo di primario di chirurgia e chirurgia d’urgenza. Presentato come un enfant prodige della chirurgia, il medico incentivò subito l’utilizzo delle tecniche laparoscopiche anche per patologie complesse come i tumori dello stomaco, del colon-retto e dell’esofago; contestualmente avviò un città un centro per la cura della grande obesità che è diventato un punto di riferimento a livello sanitario. Zappa è stato anche presidente dell’Associazione Medici della Brianza ed è diventato il medico simbolo dell’ospedale erbese.

Perché ha deciso di lasciare? «Vado a dirigere l’unità di chirurgia generale e d’urgenza dell’Asst Fatebenefratelli Sacco, con la responsabilità dell’urgenza chirurgica dell’ospedale Macedonio Melloni. Un ruolo che negli anni passati ha visto come primari i più grandi chirurghi italiani: vincere un concorso così importante, essere chiamato a una simile responsabilità è una sfida che era impossibile non accettare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA