Erba, reliquie di Sant’Antonio  contese tra due parrocchie
Il rito del bacio della reliquia di Sant’Antonio è stato officiato dal vescovo Antonio Filipazzi (Foto by bartesaghi)

Erba, reliquie di Sant’Antonio

contese tra due parrocchie

Oggi è nella chiesa a Buccinigo, Mevate la rivuole Redaelli: «Incredibile sfida tra frazioni nell’era globale»

La frazione di Mevate rivendica la paternità di quanto custodito nella chiesa di Villa Amalia di Sant’Antonio a Buccinigo, la stessa dove si è tenuta nei giorni scorsi la fiera dedicata al santo.

Dalla reliquia, alla statua lignea del santo, al quadro. Tutti oggetti che appartenevano all’abbazia di Sant’Antonio un tempo esistente in quella che oggi è in via San Maurizio, non lontano da dove sorge il modernissimo oratorio appena ristrutturato.

«È vero che tutto è partito da Mevate secoli fa - conferma anche il collaboratore della parrocchia di Buccinigo Matteo Redaelli - Ma ora la fiera e gli oggetti, sono in quella sede di Villa Amalia. E la villa, così come la chiesa sorgono su un terreno di competenza di San Cassiano. Fa sorridere come, in un momento come questo in cui siamo tutti orientanti alla globalizzazione facciamo ancora una guerra delle frazioni».


© RIPRODUZIONE RISERVATA