Erba si riscopre “capitale degli scacchi”  «Daremo scacco matto ai video giochi»
Un momento della presentazione della finale regionale, in programma giovedì prossimo

Erba si riscopre “capitale degli scacchi”

«Daremo scacco matto ai video giochi»

Ieri la presentazione della finalissima regionale dei campionati studenteschi

Cinquecento piccoli giocatori di scacchi provenienti da quasi tutte le province della Lombardia, 280 scacchiere, 10 arbitri e tante medaglie in palio, oltre all’accesso ai campionati nazionali.

Giovedì prossimo 12 aprile, dalle 9 alle 17, il centro espositivo Lariofiere e la città di Erba diventano la capitale del gioco degli scacchi. Questa infatti sarà la sede della finale regionale dei campionati studenteschi per le scuole primarie e secondarie, un’iniziativa organizzata dalla Federazione scacchistica italiana, dal Comitato regionale lombardo e dall’ufficio scolastico regionale, in collaborazione con Asd Gruppo sportivo istituto San Vincenzo e Asd Scacchstica Cerianese di Ceriano Laghetto.

Il pomeriggio del giorno precedente alla finale regionale, mercoledì 11 aprile appuntamento con il convegno «Una buona mossa. Strategie e tattiche degli scacchi per crescere nella vita».

Si comincia presso la sede della San Vincenzo di Erba alle 17.30. Dopo la proiezione del video su Folco Quilici e l’introduzione di Adolivio Capece della Fsi, si entra nel vivo del tema con interventi di Patrizio Pintus (psicologo dello sport), Alida Battistella (docente di matematica), Alessandro Dominici (istruttore di scacchi), Giuseppe Lisimberti (delegato provinciale Milano del Crl) e Luca Moroni, il campione 17enne, che racconterà la sua esperienza di studente con gli scacchi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA