Il lido del Segrino come una palestra  Con docce e canoe a disposizione
Il lido Aquilegia è stato affidato in gestione alla Mirabilis. L’apertura è prevista per fine maggio (Foto by bartesaghi)

Il lido del Segrino come una palestra

Con docce e canoe a disposizione

L’Aquilegia affidato fino al 2033 alla Mirabilis. prevista una serie di servizi aperti al pubblico. Alessia Binda: «Crediamo in questo progetto di rilancio»

Il Segrino diventerà una enorme palestra all’aperto con la possibilità di accedere ad importanti servizi mai presenti in passato: dallo spogliatoio pubblico dove cambiarsi con docce e armadietti in cui lasciare gli indumenti, borse e portafogli, al noleggio di biciclette, canoe; ed ancora: yoga, massaggi, pilates e molto altro.

Il merito di questo futuro con una diversa visione è della nuova gestione del Lido Aquilegia che è stato acquisito fino al 2033 dalla Mirabilis di Alessia Binda. La realtà porterà al parco quasi un milione di euro nei quindici anni: 47mila euro l’anno d’affitto e 200mila euro di lavori.

Il nuovo Segrino è decisamente legato alla gestione della famiglia Binda del lido, che proporrà anche altre novità aprendo per esempio lo spazio tutto l’anno: «L’intenzione è di partire da fine maggio, siamo decisamente sotto la data».

«Per quest’anno faremo dei lavori minimi di aggiornamento della struttura poi il prossimo inverno interverremo più decisamente – spiega Alessia Binda titolare della Mirabilis, la famiglia Binda è di Asso - L’idea è di aprire l’Aquilegia verso il Segrino, di farla diventare un luogo attivo e attrattivo, di servizi e condivisione. L’investimento per noi è di certo importante ma abbiamo scelto di offrire così tanto perché crediamo nel progetto e comunque questi soldi il parco li reinveste nell’area quindi c’è comunque un ritorno per noi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA