Nuova Protezione civile Arrivano i volontari e addio alle polemiche

Nuova Protezione civile Arrivano i volontari e addio alle polemiche

Erba A due mesi dal cambio del coordinatore

Sette nuovi volontari per la Protezione Civile Erba Laghi. A due mesi dall’arrivo del nuovo coordinatore il gruppo, che coinvolge otto Comuni dell’Erbese, torna a crescere: dall’inizio di settembre gli innesti sono sette e il numero complessivo dei volontari è ora di trenta.

«C’è ancora molto da lavorare - dice il responsabile Stefano Casartelli - l’obiettivo è arrivare a quota cinquanta per poter servire al meglio il territorio».

L’inversione di tendenza va nella direzione auspicata dai sindaci di Erba, Eupilio, Caslino d’Erba, Castelmarte, Longone al Segrino, Ponte Lambro, Proserpio e Pusiano molto preoccupati da un trend negativo che aveva portato a 23 il numero dei volontari operativi: troppo pochi per un territorio che conta 30mila abitanti.

La preoccupazione sfociò a settembre nella revoca dell’incarico di coordinatore a Stefano Ciceri, l’uomo simbolo di un gruppo che aveva contribuito a fondare nel 2005.

«Avevamo chiesto nuovi progetti - spiegò all’epoca il sindaco Veronica Airoldi - ma non ci sono stati risultati. Ci siamo assunti il rischio di indicare un nuovo coordinatore: è una scommessa e speriamo possa andare a buon fine».

Casartelli, già coordinatore dei volontari dell’Antincendio Boschivo della Comunità Montana, si è ritrovato a gestire una situazione delicata. Due mesi più tardi sulla Protezione Civile Erba Laghi torna un po’ di sereno: nei giorni scorsi a Casatenovo si è tenuto un corso per volontari e tre delle persone che hanno conquistato la divisa - Laura Ramon, Umberto Bonetto e Alberto Rigamonti - entreranno nel gruppo erbese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA