Alta Valle, minuto di silenzio  «Ma senza bandiera europea»
Il sindaco Marcello Grandi e le due bandiere sul balcone del municipio: quella lombarda e quella italiana

Alta Valle, minuto di silenzio

«Ma senza bandiera europea»

Il sindaco Marcello Grandi: «L’Eu ci nega aiuti quando è in gioco la salute dei cittadini. Per questo ho rimosso il vessillo dal palazzo comunale»

Il sindaco Marcello Grandi ammaina la bandiera dell’Europa in segno di protesta. La decisione è stata resa pubblica dallo primo cittadino attraverso i social accompagnato dalla foto e da un comunicato: «Condividendo la proposta di ANCI, oggi alle ore 12, - ha postato Grandi- con piacere e con grande senso di partecipazione ho presenziato con la fascia tricolore davanti al Palazzo Comunale alla commemorazione dei defunti del covid19 e sostenuto idealmente chi mette a repentaglio la propria vita per combattere la pandemia, in primis gli operatori sanitari di ogni ordine e grado e a tutti coloro, compresi gli amministratori locali, che a vario titolo prestano la loro preziosa opera, uniti, per combattere questo terribile virus».

Ed ha aggiunto: «La cerimonia è avvenuta volutamente sotto la bandiera Italiana e a quella di Regione Lombardia. La gravità del comportamento delle massime istituzioni europee che negano gli aiuti al nostro Paese quando é in gioco la salute e la sopravvivenza di una parte della popolazione italiana mi ha convinto a rimuovere, da una decina di giorni, anche dell’ufficio del Sindaco, la bandiera europea e per quanto mi riguarda così sarà fintanto che non si vedranno prove inconfutabili di un cambio di atteggiamento politico, finanziario, istituzionale ed etico, nel rispetto del principio di solidarietà cancellato in nome di egoismi e di interessi delle singole nazioni». (Francesco Aita)


© RIPRODUZIONE RISERVATA