Altro lutto in Tremezzina
Morto l’imprenditore Valdè

Se n’è andato dopo tre settimane di ricovero in terapia intensiva Aveva 69 anni, lascia la moglie e 3 figli. La passione per la caccia e lo sport

Altro lutto in Tremezzina Morto l’imprenditore Valdè
Un’immagine di Pietro Valdè durante un’escursione in montagna

L’imprenditore lennese Pietro Valdè, 69 anni compiuti lo scorso 4 aprile, è stato strappato ieri alla famiglia e agli amici dalle complicanze legate al Covid 19. Che la morte strappi una persona agli affetti più cari è un’espressione che dà la misura della sofferenza che sta colpendo molte famiglie in questi giorni; nel caso di Pietro Valdè, lo spirito combattivo e la determinazione con cui ha cercato di sconfiggere il virus nelle tre settimane di ricovero nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Bassini di Cinisello Balsamo, sono però tratti che ben lo rappresentano.

Imprenditore di successo, Valdè è partito dal commercio e distribuzione di materiale edile per arrivare all’attività immobiliare, gestendo l’impresa familiare insieme alla moglie Alma e a Marco, Matteo e Mara, i tre figli che, ognuno per il proprio settore di competenza, lavoravano ogni giorno al suo fianco.

«Mio padre era uno spirito libero, libero da ogni condizionamento; anche quando si confrontava con i suoi progettisti era sempre la sua idea ad avere la meglio» lo ricorda commosso Matteo. «A lui piaceva il suo lavoro e lo faceva con grande passione – continua il figlio - si è sempre dedicato sia al lavoro che ai suoi hobby, ai suoi animali e alla montagna con grande determinazione, ma soprattutto divertendosi». Tante le manifestazioni di cordoglio. (Emanuela Longoni)

L’articolo completo su La Provincia di mercoledì 29 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}