Angelica, guerriera anti fibrosi  Il commosso saluto di Marzotto
Angelica Angelinetta, scomparsa a 26 anni

Angelica, guerriera anti fibrosi

Il commosso saluto di Marzotto

L’imprenditore ricorda sui social la giovane di Dongo morta nei giorni scorsi

«Hai dato tanto alla Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica e continui anche oggi, anche tra le nostre lacrime, ad essere un dono per noi». Lo scrive Matteo Marzotto - imprenditore e manager di successo del Belpaese e tra i fondatori della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica (Fondazione di cui è presidente, eletto all’unanimità, dallo scorso 19 aprile) in un lungo post dedicato ad Angelica Angelinetta, la ventiseienne di Dongo che sino all’ultimo ha lottato contro questa malattia. Matteo Marzotto - già presidente dell’Enit (Agenzia nazionale del Turismo) - che appartiene alla sesta generazione della famiglia (di industriali) Marzotto - ha perso a 32 anni la sorella Annalisa.

Matteo Marzotto, attraverso i social network, ha dedicato un lungo post ad Angelica Angelinetta: «Ti voglio salutare, a nome di tutta la famiglia della Fondazione, con una frase tua, forte e grande allo stesso tempo, che hai donato all’ultimo libro #biketourgether. “Chissà se i miei genitori lo sapevano, quando mi è stata diagnosticata la fibrosi cistica, che questa malattia sarebbe stata il valore aggiunto più grande di tutta la mia vita”».

«Tu, con la tua vita, sei stata e sei il valore aggiunto alla nostra vita», scrive ancora Matteo Marzotto, che aggiunge: «Ci manchi, e tanto, cara Angelica». Parole dettate dal cuore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA