Arriva l’asfalto nella strettoia di Colonno
Le notti più lunghe della statale Regina

Da domani, martedì 7 giugno, a sabato niente traffico dalle 22 alle 5. D’obbligo il giro dalla Valle Intelvi. Oggi giornata da “bollino rosso”

Arriva l’asfalto nella strettoia di Colonno Le notti più lunghe della statale Regina
La segnaletica posizionata al bivio di Argegno per la Valle Intelvi

Giorni difficili per la statale Regina. Oggi, lunedì, con il controesodo rispetto alla seconda festività svizzera, la Pentecoste. I 12 chilometri di incolonnamenti segnalati l’altro giorno al portale nord del Gottardo (direzione sud) lasciano presagire un rientro a casa “grandi numeri” dopo tre giorni di vacanza. E questo comporterà inevitabilmente una nuova impennata del traffico anche lungo la Regina.

Altro momento importante riguarda le quattro chiusure notturne che da domani, martedì 7 giugno, alle 22 e sino alle 5 del mattino successivo (si è deciso di non lavorare lunedì proprio per lasciare spazio al controesodo della Pentecoste) interesseranno per quattro notti l’abitato di Colonno, strettoia inclusa.

L’impresa “Fontana” di Pianello del Lario - che ben conosce la Regina e il suo tracciato - ha già piazzato nei punti strategici della 340 e della 340 dir la segnaletica riguardante la chiusura, con giorni e orari (martedì, mercoledì, giovedì e venerdì) in cui la statale sarà off limits al traffico. Al momento sui cartelli non compare la quinta chiusura notturna, quella di lunedì 13 giugno sempre dalle 22 alle 5. Da domani tornerà così il giro della Val d’Intelvi lungo le provinciali 13 e 14; un percorso obbligato per i veicoli durante i quattro mesi di chiusura della Regina a Colonno per la prima fase della variante della Tremezzina. (Marco Palumbo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}