Breva, ecco la cavallina  salvata dal macello
La cavallina Breva con Katia Palamara fotografati a Zelbio

Breva, ecco la cavallina

salvata dal macello

Zelbio, la giovane Katia l’ha acquistata in Valle Intelvi

con le donazioni di tante persone e dei nostri lettori

“Breva” è salva ed è già nella sua casa a Zelbio accudita amorevolmente dalla sua nuova proprietaria Katia Palamara. La cavallina rischiava il macello e la donna è intervenuta per acquistarla e salvarla, chiedendo un aiuto agli amici e rivolgendosi al nostro giornale. L’appello lanciato una decina di giorni prima di Natale è andato a buon fine, Katia è riuscita ad acquistare la cavallina ed ha anche declinato delle donazioni arrivate recentemente, dopo aver raggiunto la cifra necessaria. Insomma, una volta tanto eccoci alle prese con una storia da lieto fine.

Breva è salva grazie alla mobilitazione di molte persone ed è per questo motivo che Katia invita chi ha contribuito ad andare a trovare la cavallina a Zelbio.A ben pensarci è la cavallina di tutti. «Devo ringraziare davvero tutti, mi hanno cercata su Facebook e Messanger diverse persone che non conosco per darmi aiuto, una mano l’ho avuta dai colleghi della Coop di Como - spiega Palamara - A tutti ho rivolto l’invito di venire a trovare Breva nei prossimi giorni, li accoglierò davvero volentieri».

Katia aveva saputo a dicembre attraverso un’associazione animalista che in Val d’Intelvi c’era una cavallina che rischiava il macello. Il suo appello per aiutare Breva è partito prima su Facebook e poi attraverso “La Provincia”.

L’articolo completo su La Provincia di mercoledì 23 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA