Centenario sotto il diluvio: ma la festa degli alpini è stata un vero successo

Griante Oltre quaranta gagliardetti hanno reso omaggio ieri al gruppoper il suo secolo di vita

Centenario sotto il diluvio: ma la festa degli alpini è stata un vero successo
Il pannello floreale per i cent’anni degli alpini di Griante

Se serviva una conferma del grande spirito di corpo che contraddistingue sin dal lontano 1872 gli alpini, questa è arrivata ieri mattina da Griante dove dietro il vessillo sezionale e sotto un autentico diluvio oltre 40 gagliardetti hanno reso omaggio al secolo di vita del gruppo di Griante, noto in ogni dove per i pannelli floreali realizzati con grande maestria e che in questi sessant’anni hanno contraddistinto le manifestazioni dei gruppi e dell’Ana di Como. Un plauso va a tutti i partecipanti, che hanno festeggiato nel migliore dei modi i “100 anni di alpinità” (per dirla con il pannello floreale preparato per questa occasione speciale) di questo affiatato gruppo.

Presente in forze il consiglio sezionale degli alpini di Como con i tre vicepresidenti (Kristian Fiore, Moreno Ortelli e Agostino Peduzzi), due ex presidenti (Chicco Gaffuri e Achille Gregori) con citazione per il consigliere sezionale di zona Beppe Ortelli.

Qualificata anche la presenza delle istituzioni con il sindaco Pietro Ortelli (in fascia tricolore), il presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi e con lui la consigliera Gigliola Spelzini e il primo cittadino di Menaggio Michele Spaggiari. Ringraziando tutti per aver sfidato la pioggia - una citazione va anche all’inossidabile fanfara alpina Alto Lario (il “Silenzio” suonato sotto la pioggia battente davanti al Monumento ai Caduti ha rappresentato uno dei momenti clou della mattinata) - il capogruppo Fiorenzo Ortelli ha ricordato questi 100 anni del gruppo, «fondato nel 1922 e che ebbe come prima guida Ugo Gandola».

© RIPRODUZIONE RISERVATA