Centro lago, mucche uccise e danni  Fulmini e vento da paura

Centro lago, mucche uccise e danni

Fulmini e vento da paura

Una saetta ha fulminato gli esemplari al pascolo a Schignano. A Lenno finisce su villa Bianchini e scava un cratere profondo 60 centimetri

Una tempesta di fulmini e vento si è abbattuta giovedì sera anche sui Comuni del Centro lago e delle valli adiacenti, causando danni e paura.

A Schignano, un fulmine si è abbattuto in un pascolo in località Perla, frazione alta del municipio intelvese. Violentissima la scarica elettrica che si è generata. Scarica che non ha lasciato scampo a due mucche di dieci quintali l’una di proprietà di una nota azienda agricola, che gestisce, con passione, la storica Latteria di Cerano d’Intelvi.

Di sicuro, si trattava di due esemplari di grande valore per l’azienda: una delle due vacche era una pezzata rossa, l’altra una bruna alpina. Sul posto, ieri mattina, sono intervenuti anche i veterinari dell’Ats per le pratiche del caso. Un dettaglio: il fulmine non ha lasciato alcun segno sul terreno.

E un fulmine ha causato grande apprensione anche a Lenno, all’interno dell’elegante giardino di Villa Bianchini, sul lungolago Delmati, che porta verso la frazione Villa e il Lido comunale. Ma non è tutto perché il fulmine si è “allungato” sino alla fognatura di via Regina ed a due punti luce comunali. Danni sono stati registrati anche in una seconda abitazione di via Privata del Campiello, sempre nelle vicinanze di Villa Bianchini, ma che non fa parte del compendio. Il boato - qualche minuto prima delle 19 - è stato udito nitidamente in gran parte del Municipio di Lenno.

Villa Bianchini (già ieri pomeriggio la situazione stava tornando lentamente alla normalità) è peraltro munita di parafulmini. Sempre a Lenno i tecnici di Enel Sole sono intervenuti in via Diaz, per un guasto sulla linea.

Danni sono stati segnalati, per il forte vento, anche a Porlezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA