«Certe luci non puoi spegnerle»  I giovani brindano al barista Malik
La maglia che i giovani hanno firmato per ricordare Malik

«Certe luci non puoi spegnerle»

I giovani brindano al barista Malik

San Fedele Intelvi - Grande partecipazione ieri alla sepoltura dell’uomo morto a 48 anni. La maglia con le firme

Erano tantissimi a dare l’ultimo saluto a Malik Muhammad Naeen, il barista gestore del “Plaza” di San Fedele, morto a 48 anni a causa di un infarto accusato nelle prime ore di sabato nella sua abitazione.

Il cimitero di San Fedele era pieno, la bara portata a spalla dai figli, dai cugini e dall’amico e collega Alessandro. Domenica sera nella camera ardente allestita nella sua abitazione si è svolto il rito funebre musulmano e la recita del Corano alla presenza dei familiari più stretti, dei figli, della moglie, delle sorelle arrivate da Londra e dalla Norvegia, dei cugini del Pakistan.

I giovani della Valle d’Intelvi lo hanno voluto ricordare con un brindisi davanti il suo locale e con una maglia autografata donata ai familiari. Omaggio anche da parte degli alpini della Valle d’Intelvi ai quali Malik era molto legato anche al territorio, fin da quando è arrivato giovanissimo e ha sposato Isabella con la quale gestiva il Bar Plaza in piazza Giovan Battista Carminati in centro a San Fedele.


© RIPRODUZIONE RISERVATA