Chloe, fiocco rosa dopo 55 anni  «Crescerà senza le auto»
La piccola Chloe con il papà Mariano e la mamma Elisa

Chloe, fiocco rosa dopo 55 anni

«Crescerà senza le auto»

San Siro: il lieto evento nella frazione di San Martino, località che si è spopolata. La mamma: «Ho deciso di tornare nella casa di famiglia»

Sarebbe eccessivo ipotizzare una rinascita del borgo, ma un fiocco rosa a distanza di oltre mezzo secolo dall’ultimo è sicuramente un evento in controtendenza che apre uno spiraglio per il futuro di San Martino, frazione alta di San Siro, dove a quiete e vista mozzafiato fanno da contraltare disagi e scomodità.

All’ospedale di Gravedona, è nata la piccola Chloe; l’ultimo lieto evento nella frazione risaliva a ben 55 anni fa, quando aveva emesso i suoi primi vagiti una prozia della bimba nata ora, Tiziana Gualdi. All’epoca a San Martino c’erano ancora oltre cinquanta residenti: la sola famiglia della prozia di Chloe era composta da ben sei persone. Poi i nuclei montani si sono progressivamente spopolati. Una scelta tutta in salita, dettata dall’amore per le proprie radici: lassù Elisa Cagni è sempre andata spesso dai nonni, e suo marito Mariano ha condiviso la scelta e ora anche la loro figlioletta potrà crescere lì e giocare nella stessa piazzetta, dove invece dei rumori delle auto si sente ancora lo scroscio dell’acqua che sgorga dalla fontana pubblica.

L’articolo completo su La Provincia di lunedì 7 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA