Ciclista  in gara vola per dieci metri  e finisce nel lago
Panorama sul quartiere Paradiso dal Parco Ciani a Lugano

Ciclista in gara vola per dieci metri e finisce nel lago

L’incidente a Lugano, vittima un giovane tedesco che ha riportato per fortuna solo escoriazioni

Una sbandata, a causa dell’asfalto reso viscido dalla pioggia battente. E in pochi secondi, il ciclista tedesco Arnold Fiek, che stava partecipando al 70° Gran Premio Lugano, si è trovato nelle gelide acque del Ceresio. È accaduto ieri pomeriggio, in località Castagnola a Lugano, a due passi dal confine con Valsolda. L’incidente poteva avere conseguenze ben più serie. Dopo aver oltrepassato le barriere di protezione (che avrebbero potuto attutirne la caduta), Fiek - ciclista del Team Christina - ha fatto un volo di quasi 10 metri finendo nel lago. Immediati i soccorsi. Il giovane tedesco - 23 anni - è stato subito recuperato con l’ausilio di un natante e trasportato al Civico di Lugano, dove i medici gli hanno riscontrato fortunatamente solo alcune escoriazioni.

Il Gran Premio Lugano, che richiama anche molti appassionati dal Comasco, è stato vinto da Sonny Colbrelli, portacolori del Team Csf Bardiani. Vincitore e partecipanti hanno voluto subito sincerarsi delle condizioni dello sfortunato compagno di gara, visibilmente scosso dopo quanto accaduto. Il singolare incidente è avvenuto in località “Ponte del Diavolo”, all’altezza di una curva molto temuta. La pioggia battente, caduta per tutta la giornata, ha fatto il resto. In gara anche numerosi volti noti del ciclismo, come Damiano Cunego.


© RIPRODUZIONE RISERVATA