Cinghiale nella camera dei nipotini
«Attirati dal barbecue in spiaggia»

Proteste ad Acquaseria di San Siro: «Ce ne sono troppi e si nutrono con i resti delle grigliate»

Cinghiale nella camera dei nipotini «Attirati dal barbecue in spiaggia»
Una famigliola di cinghiali scorrazza in una proprietà di Acquaseria

«Un cinghiale è entrato in casa nostra nella cameretta dei nipotini». È il grido di allarme di una villeggiante proprietaria di una casa a lago ad Acquaseria. Le segnalazioni sulla presenza di cinghiali in giardini, orti e a ridosso delle abitazioni si susseguono da alcuni anni, ma addirittura in camera da letto costituisce una sorpresa che, inevitabilmente, inquieta. E la colpa, in gran parte, ad avviso della villeggiante sarebbe soprattutto di un barbecue. «Nel giardinetto pubblico che si affaccia sulla spiaggia c’è un barbecue pubblico, dove i fruitori lasciano resti di cibo che attirano inevitabilmente i cinghiali – osserva Boschiero – Ultimamente entrano anche nei giardini delle villette vicine: nel nostro ci sono anche dei bambini e ce ne siamo trovati uno addirittura in casa, nella cameretta dei nipotini». «Il Ferragosto è passato – dice la villeggiante – e adesso si potrebbe evitare di fare grigliate in spiaggia. Vista l’educazione dei fruitori, sarebbe proprio il caso di togliere il braciere presente, perché vi assicuro che non è affatto piacevole ritrovarsi dei cinghiali in casa o nel giardino pubblico». I cinghiali proliferano e anche il sindaco di San Siro, Claudio Raveglia, riconosce il problema, ma esclude che la responsabilità possa essere attribuita alla griglia realizzata a ridosso della spiaggia: «Il barbecue era stato distrutto dai vandali lo scorso anno e non è ancora stato riparato. Del pezzo che rimane si sono serviti alcuni giovani in un’unica occasione. Fosse quella l’origine del problema, lo risolveremmo in breve tempo. I cinghiali sono tanti e danno sempre più fastidio anche nei centri abitati. Ci viene segnalata spesso, tra l’altro, la presenza di animali morti, come gatti e anatre, che attirano il suino selvatico, e finora ci siamo premurati di raccoglierne e smaltirne le carcasse. Ovvio che il Comune non può mettersi a cacciare il cinghiale, ma può solamente di fare segnalazioni e confidare in opportuni interventi da parte degli enti competenti in materia».

(Gianpiero Riva)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}