Colonno svolta sulla Greenway  Parcheggi sempre a pagamento
Nell’estate 2020 la decisione di fare pagare la sosta dal 4 luglio al 27 settembre (Foto by Selva)

Colonno svolta sulla Greenway

Parcheggi sempre a pagamento

Dall’1 aprile solo la prima ora sarà gratuita. Da uno a cinque euro in 52 posti auto. Gli altri 28 gratuiti per i residenti

In previsione dell’auspicato ritorno ad una nuova normalità, il Comune si tutela in quella che è considerata la “porta d’ingresso” della sempre affollata Greenway, via Cappella. Dal 1° aprile 2021, i 52 parcheggi contrassegnati dalle strisce blu diverranno a pagamento sette giorni su sette inizialmente con la prima ora gratuita e, a seguire, con la tariffa di 1 euro all’ora sino ad un massimo di 5 euro giornalieri. Già dai fine settimana di aprile, restrizioni permettendo, un addetto dell’azienda che si è aggiudicata l’appalto per i parcometri sarà presente per regolamentare ingressi ed uscite. Una presenza la sua che invece a luglio ed agosto sarà garantita nell’arco di tutta la settimana. «Non vogliamo che si ripetano le situazioni di caos vissute nei due fine settimana in cui la Lombardia era in “zona gialla”, dove a fronte di 80 posti complessivi, inclusi quelli bianchi a disposizione dei residenti, si sono contate almeno 110-120 auto - sottolinea il sindaco Davide Gandola che ha ufficializzato il nuovo provvedimento - Ne abbiamo parlato in giunta e dopo un sopralluogo con il comandante della polizia locale, Massimo Castelli, abbiamo deciso di dar corso a queste modifiche sostanziali su via Cappella, cui soprattutto di buon mattino fa riferimento gran parte degli escursionisti diretti sulla Greenway». Dunque, si cambia. Il Comune ha tenuto conto nel nuovo corso sia delle necessità di chi parcheggia su via Cappella diretto sulla Greenway sia dei residenti nonché dei proprietari delle seconde case e non da ultimo delle “case vacanza”. «Ai proprietari verrà rilasciato un pass nominale, che consentirà la sosta - sottolinea il primo cittadino - E così sarà anche per le seconde case con un pass per ogni unità immobiliare. Abbiamo pensato anche alla soluzione dell’abbonamento settimanale, del costo di 25 euro, destinato in particolare alle “case vacanza”, che comunque fanno parte delle dinamiche turistiche del nostro Comune. Questo intervento dovrebbe risolvere le criticità emerse nei due fine settimana di “zona gialla”, in cui in taluni casi si è passato il limite».

(Marco Palumbo)


© RIPRODUZIONE RISERVATA