Coronavirus, la vittima numero 23  è un pensionato di 64 anni di Dongo
Un intervento del Lariosoccorso per un sospetto caso da coronavirus (Foto by Stefano Bartesaghi)

Coronavirus, la vittima numero 23

è un pensionato di 64 anni di Dongo

La comunicazione ufficiale del sindaco.In paese altri 4 casi di residenti positivi

La notizia è stata confermata a tarda serata di lunedì 16 marzo dal sindaco Giovanni Muolo. Uno dei cinque residenti che risultano positivi al coronavirus, è morto in una struttura sanitaria. Si tratta di un pensionato di 64 anni, affetto da problemi cardiopatici. È la vittima numero 23 in provincia di Como. «Con profonda tristezza - ha scritto il sindaco Muolo sul sito del Comune di Dongo - vi informo che il nostro compaesano, secondo caso positivo al Covid-19, è deceduto. Con l’affetto dell’amministrazione comunale e di tutta la comunità, in un momento particolare dove le circostanze impediscono di stare con i propri ammalati e di celebrare degne esequie, con il cuore siamo tanto vicini ai suoi familiari». Dongo è il centro con maggior numero di positivi al Coronavirus. Dei 10 rilevati tra i Comuni dell’Alto Lago, 4 abitano in paese. La notizia del decesso del pensionato di 64 arriva nel giorno il cui l’imprenditore cinese Jonathan Chu incaricato dalla multinazionale Elecpro International Investmet Holding di occuparsi della ex Falck, ha deciso di donare 800 mascherine alla protezione civile della Comunità montana che a sua volta le ha già assegnate ai volontari, ai vigili del fuoco e ai centri operativi comunali organizzare per fronteggiare l’emergenza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA