Da Cremia a Sorico  In bici  sui vecchi sentieri
Il passaggio a mezza costa di un sentiero tra Gravedona e Domaso

Da Cremia a Sorico

In bici sui vecchi sentieri

Il primo lotto di North Lake a mezza costa Progetto da 20 milioni che arriverà poi nel Lecchese

Piace e suscita interesse il “North Lake Como bike”, percorso ciclopedonale di mezza costa presentato a Palazzo Gallio davanti a un’affollata assemblea, con tanti amministratori e operatori turistici.

Oltre 150 chilometri lungo tre itinerari per tutte le gambe, da Cremia a Sorico. «Il tracciato si svilupperà in buona parte si antichi sentieri che verranno recuperati, attraversando luoghi ricchi di storia, cultura e con panorami mozzafiato – ha spiegato il presidente della Comunità montana, Mauro Robba – Nel territorio delle Alpi Lepontine è già in corso la realizzazione di tratti di piste ciclopedonali e, di conseguenza, nel prossimo futuro si potrà partire addirittura dall’estremità nord del Lario e raggiungere il confine svizzero lungo suggestivi itinerari di mezza costa».

L’ambizioso progetto nasce nell’ambito delle Aree interne, programmi di finanziamento europeo per zone svantaggiate. A risultare vincente, come ha sottolineato il parlamentare Ugo Parolo, che in qualità di sottosegretario regionale aveva avviato e curato l’iniziativa, è stata l’aggregazione di due Comunità montane e 32 Comuni, metà comaschi e metà lecchesi, che si sono così assicurati ben 20 milioni di euro provenienti da Bruxelles: «Non è stato semplice unire una realtà così vasta e frazionata, ma abbiamo mirato a un progetto articolato che superasse i localismi e si rivelasse un valore aggiunto per il territorio intero. È stato un lavoro lungo e impegnativo, che alla fine, tuttavia, ha pagato. Occorre però semplificare le procedure, perché i fondi, nonostante la Regione abbia già predisposto i progetti, sono tuttora attesi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA