Ferita dal cornicione caduto  Torna a casa dopo due mesi

Ferita dal cornicione caduto

Torna a casa dopo due mesi

Porlezza: la giovane di 17 anni lascia l’ospedale dopo lunghe operazioni

La gioia dei parenti: «Ma ci vorrà ancora tempo per tornare come prima»

E’ tornata a casa nei giorni scorsi la diciassettenne di Menaggio che il 18 gennaio scorso era rimasta vittima del più assurdo degli incidenti. Appena uscita dal negozio d’abbigliamento Max Store di Porlezza, all’angolo fra via Ceresio e via Prati, le era caduto addosso un pezzo di cornicione di oltre un quintale di peso staccatosi dalla copertura dell’edificio una decina di metri sopra.

Trasportata in gravissime condizioni all’ospedale Niguarda di Milano, la ragazza era stata sottoposta a numerosi interventi, prima per salvarle la vita e poi per consentirle di riacquistare le normali funzioni. «Mia nipote ora sta bene – confida una zia che risiede in Valtellina – E’ tornata a casa l’altro giorno, con un po’ di anticipo perché c’era bisogno di letti liberi alla luce dell’emergenza coronavirus, ma l’aria di casa è sicuramente un toccasana per lei. Ha già iniziato la riabilitazione e siamo tutti più sollevati».

Quel sabato pomeriggio di due mesi fa, in centro paese accadde, come detto, il più terrificante e impensabile degli incidenti.

La giovane di Menaggio, che era entrata nel negozio di abbigliamento assieme alla madre pochi minuti prima, fuoriuscendo da sotto il portico venne colpita in pieno.Riportando ferite gravissime. La sua giovane età e la determinazione, tuttavia, hanno consentito il miracolo e, anche se ci vorrà ancora del tempo per tornare alla piena normalità, la ragazza è ormai sulla via del completo recupero.


© RIPRODUZIONE RISERVATA