Furti sul lago, scatta l’allarme  per il “furgone bianco” a Brienno
Controlli dei carabinieri nei paesi del lago bersagliati dai furti (Foto by foto archivio)

Furti sul lago, scatta l’allarme

per il “furgone bianco” a Brienno

Sei persone fermate ma alla fine sono stati rilasciate per mancanza di indizi

Difficile pensare, anche nelle migliori favole di Natale, che le sei persone – di età compresa tra i 20 ed i 40 anni - fermate l’altra sera poco dopo le 20 a Brienno, lungo la statale Regina, a bordo di un furgone bianco (sì proprio quel furgone bianco avvistato più e più volte in Tremezzina) tornassero davvero da una “vendita porta a porta”.

Lo hanno raccontato loro. Erano sei cittadini italiani, uno dei sei nato in Bulgaria. Su di loro si concentrava da giorni l’attenzione dei carabinieri di Tremezzina e della Compagnia di Menaggio dopo l’escalation di furti che ha colpito Lenno (in particolare).

Purtroppo le indagini dei carabinieri non hanno permesso di collegare direttamente queste sei persone alla raffica di razzie compiute soprattutto all’interno di abitazioni, con il medesimo modus operandi: finestra rotta per farsi largo in casa e porta chiusa dall’interno per impedire ai proprietari di entrare.

I dettagli su La Provincia in edicola giovedì 24 dicembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA