Argegno, lavori finiti   Riaperta la Regina
Argegno, i lavori sulla Regina (Selva)

Argegno, lavori finiti

Riaperta la Regina

L’annuncio del comandante della Polizia Locale di Tremezzina dopo il sopralluogo effettuato dall’Anas pochi minuti fa

La statale Regina - interrotta da domenica pomeriggio per una frana caduta tra Argegno e Colonno - è aperta al traffico in entrambe le direzioni dalle 18,45 di giovedì 10 maggio. Le auto sono tornate a passare in località Camogge con oltre un’ora di anticipo rispetto alla comunicazione dalla dall’Anas al termine del sopralluogo compiuto intorno alle 12.30, alla presenza degli amministratori comunali e del comandante della Polizia locale di Tremezzina, Massimo Castelli. Proprio quest’ultimo ha confermato il via libera alle auto.

La riapertura della Statale è stata più volte posticipata. Troppi i massi e i detriti che incombevano e che hanno reso necessarie ulteriori operazioni di rimozioni per la rimozione materiale che si trova a monte della frana e che, nonostante le reti paramassi, rischiava di precipitare sulla strada. A rendere più complicata la situazione anche il nubifragio che ha rallentato non poco il cantiere, oltre a provocare ulteriori allarmi.

Il traffico, come è noto, dal giorno della frana viene deviato attraverso la Valle Intelvi e la Svizzera. Ovviamente gravi i disagi per i residenti e per gli spostamenti dei turisti.

Nella mattinata di martedì come se non bastasse, sono iniziati a Carlazzo - lungo il percorso alternativo per scavalcare la frana - alcuni lavori di asfaltatura che hanno inevitabilmente provocato code nella tratta Piano-Porlezza, aggravando ulteriormente una situazione viabilistica gìà all’esasperazione. Proteste degli automobilisti: non potevano essere rinviati? I cantieri, oltre a quello di Carlazzo c’è anche quello aperto a Croce di Menaggio per la sistemazione del guard rail, sono entrambi di Anas.

STATALE REGINA CHIUSA X FRANA TRA ARGEGNO E COLONNO

STATALE REGINA CHIUSA X FRANA TRA ARGEGNO E COLONNO
(Foto by Marco Palumbo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA