Gravedona, botte alla convivente  Condannato a 4 anni e 2 mesi

Gravedona, botte alla convivente

Condannato a 4 anni e 2 mesi

L’uomo era stato arrestatolo scorso novembre e da allora è richiuso nel carcere del Bassone

Lo scorso novembre era stato arrestato dopo una notte di violenze nei confronti della convivente, che proprio per sfuggire alle sue botte era scappata di casa e si era rifugiata all'ospedale di Gravedona.

In carcere da allora, l’uomo, 40 anni, italiano, con precedenti specifici, ieri è stato condannato con rito abbreviato a quattro anni e due mesi per maltrattamenti, minacce e lesioni e al pagamento di una provvisionale di cinquemila euro all’ex compagna, parte civile con l’avvocato Francesca Lucci. Non è stata riconosciuta l’aggravante di aver commesso i reati di fronte alla figlioletta minorenne della donna, avuta da una precedente relazione.

La vicenda era emersa dopo una nottata tumultuosa, al termine della quale la donna era fuggita e si era recata all’ospedale per farsi medicare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA