Gravedona, un bus in più per Morbegno  Bella sorpresa per 250 studenti-sardine
Gli studenti dell’Alto Lago ammassati sul pullman diretto a Morbegno. La foto è del dicembre 2019 (Foto by Gian Riva)

Gravedona, un bus in più per Morbegno

Bella sorpresa per 250 studenti-sardine

L’annuncio del presidente provinciale Bongiasca e del consigliere regionale Spelzini. Nel passato le proteste di studenti e genitori

Con tante incertezze che accompagnano il nuovo anno scolastico, in Alto Lario arriva una notizia accolta con gran soddisfazione dai genitori degli studenti pendolari. Asf, l’azienda dei trasporti pubblici, ha deciso di potenziare la tratta del trasporto extraurbano dell’Alto Lario che va fino a Morbegno con una nuova corsa. Da anni le famiglie lamentavano una situazione insostenibile per i propri figli: tra Pianello del Lario e Sorico la maggior parte degli studenti delle superiori gravita su Colico e Morbegno e le tre corse disponibili della linea C19 erano prese d’assalto, con tanti ragazzi ammassati in piedi tra i sedili e quelli di Sorico e Ponte del Passo che, spesso, non riuscivano nemmeno a salire sui mezzi. Stesso discorso per il rientro. L’ultima vibrante protesta risale al dicembre 2019, quando era stata fatta anche una raccolta di firme, con ennesima segnalazione del problema al presidente della Provincia, Fiorenzo Bongiasca. Fino allo scorso anno, tuttavia, Asf aveva fatto leva sulla possibilità, per il pullman di linea, di trasportare anche un certo numero di passeggeri in piedi. Si era interessato della questione anche il consigliere regionale altolariano Gigliola Spelzini: «A gennaio avevo incontrato il presidente dell’Agenzia del trasporto pubblico locale Como-Lecco-Varese. Ora apprendo con soddisfazione del potenziamento delle corse dell’Alto Lario fino a Morbegno. Una decisione fondamentale per gli studenti del territorio, che diventa ancora più importante ora alla luce delle misure di sicurezza dovute all’emergenza covid. La disponibilità di posti su tre mezzi era da tempo inadeguata e gli studenti in continuo aumento per via dell’ampliamento dell’offerta di indirizzi negli istituti di Morbegno. Ringrazio Asf per l’attenzione nei confronti delle famiglie». La notizia è subito pervenuta ai genitori e sui social si sono susseguiti i commenti, ovviamente di consenso. I disagi degli studenti del territorio sono risaputi: non ci sono scuole superiori e nemmeno istituti professionali; la sede più prossima è il Vanoni di Menaggio, ma da Pianello in su e famiglie tendono a preferire le scuole di Morbegno. E la distanza, in questi anni, è diventata un calvario alla luce delle difficoltà di trasporto. «Decisivo l’incontro dei giorni scorsi con Asf e Agenzia tpl – commenta Bongiasca – . Ho posto come punto imprescindibile un’attenzione alle linee per gli studenti dell’Alto Lario e della Val d’Intelvi e qualcosa abbiamo ottenuto. Su Morbegno ci sarà, fin da lunedì, uno spostamento di 250 studenti dal lago e occorrerà verificare se un pullman in più è sufficiente a risolvere il disagio».

(Gianpiero Riva)


© RIPRODUZIONE RISERVATA